Termini d’impugnazione delle deliberazioni condominiali

Storia dell’articolo Chiudi Questo articolo è stato pubblicato il 26 marzo 2014 alle ore 11:10. L’ultima modifica è del 26 marzo 2014 alle ore 12:19. 26/03/2014 La Corte costituzionale, con ordinanza n. 52 del 21.03.2014 , ha dichiarata manifestamente inammissibile la questione di legittimità degli artt. 1137, 1334 e 1335 c.c. , sollevata dal Tribunale di Catania in riferimento all’art. 24 della Costituzione . Il Tribunale siciliano aveva rappresentato diversi profili di incostituzionalità della disciplina di cui all’art. 1137 c.c. in tema d’ impugnazione delle deliberazioni condominiali, con particolare riferimento alla posizione dei condomini assenti all’assemblea, per i quali il termine di 30 giorni previsto per l’impugnazione decorre dalla data di comunicazione della delibera. A parere del giudice remittente, detto termine costituisce “ un termine sostanziale a rilevanza processuale ” , per cui si pone la necessità di applicare tutte le garanzie che assistono i termini processuali ( in primis l’applicabilità della sospensione feriale), oltre alla disciplina prevista per la notificazione degli atti processuali, a garanzia del diritto di difesa dei condomini. Il presunto contrasto con il diritto di difesa, costituzionalmente garantito, coinvolge il combinato disposto degli artt. 1137, 1334 e 1335 c.c. , “ nella parte in cui […]

Creative Commons License
This work by giovencato is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 4.0 International
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/4.0/
0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *