Posts

Interventi edilizi per il risparmio energetico

Interventi edilizi per il risparmio energetico

– Si svolgerà a Palermo il 10 e 11 aprile 2014 il corso "Impianti ed elementi architettonici attivi per il risparmio energetico" rivolto ai professionisti che intendono conoscere le tecniche e le applicazioni per il risparmio energetico. Lo scopo principale del corso è fornire elementi progettuali e informativi per soluzioni avanzate di integrazione impiantistica nelle strutture; volutamente si riportano elementi di progettazione dell’involucro ai fini del risparmio energetico indicando proprietà come l’inerzia e la ventilazione naturale quali soluzioni per il controllo climatico e si lascia descrivono sistemi per l’involucro di tipo "attivo" quali la tecnologia solare (non solo fotovoltaico) e le vetrate ventilanti. Si da poi spazio alla progettazione degli impianti radianti e altre soluzioni moderne per produrre energia con il minimo impatto ambientale ed energetico. 1) Muri traspiranti, ventilati, in materiali naturali 2) Infissi ventilati attivi 3) fotovoltaico integrato e solare termico applicato all’aria con cenni di ventilazione meccanica 4) impianti radianti ed integrazione nelle ristrutturazioni 5) pompe di calore e geotermia 6) nuove tecnologie per acqua calda sanitaria Docente Valerio Di Stefano, ingegnere, libero professionista. Specializzato in: Progettazione di impianti solari termici, fotovoltaici, radianti, e termici in generale; Analisi ed efficienza energetica degli edifici; Indagini termografiche nel […]

Progettazione di case in legno X-Lam – Corso eLearning

– Il Corso tratta lo studio degli argomenti salienti riguardanti la progettazione di case ed edifici realizzati con pannelli in legno x-lam (modellazione, caratterizzazione dei materiali, metodi di analisi, criteri di verifica agli Stati Limite, efficienza energetica). In particolare, la prima parte del corso è dedicata alle caratteristiche dei materiali, alle principali tipologie costruttive, alle azioni ed alle analisi prescritte dalla normativa sulle strutture in legno x-lam. La seconda parte tratta la modellazione, le verifiche agli SLU e agli SLE, le particolari prescrizioni e gli accorgimenti progettuali per una loro corretta progettazione antisismica. La parte finale è dedicata alla durabilità, alla resistenza al fuoco, ad un corretto approccio progettuale in funzione della massima efficienza energetica e di un adeguato comfort interno. Obiettivi professionali Imparare a progettare e verificare le strutture di case in legno x-lam secondo le Nuove Norme Tecniche per le Costruzioni e secondo le normative nazionali sull’efficienza energetica. Il Corso ha lo scopo di fornire informazioni utili per inquadrare, dal punto di vista sia normativo sia tecnico, il percorso progettuale e realizzativo delle case in legno x-lam, alla luce delle vigenti norme di calcolo emanate con il D.M. 14 gennaio 2008 e delle norme nazionali sull’efficienza energetica […]

Piano Regolatore Generale: in caso di contrasto con i grafici, chi vince?

In urbanistica capita spesso di riscontrare elementi di contrasto tra le tavole grafiche di pianificazione e le norme tecniche di attuazione del Piano Regolare Generale , dando luogo ad incertezze sulla loro corretta applicazione. A far luce sull’argomento interviene, da ultimo, la IV Sezione del Consiglio di Stato, con la Sentenza n. 673 de 12 febbraio 2014, ma vediamo nel dettaglio come hanno argomentato la questione i Giudici di Palazzo Spada. La parte appellante precisa che il problema deriva dagli atti successivi all’approvazione del Piano Regolare Generale , ovvero da un’interpretazione di tale strumento esplicitata dall’Ente pubblico procurando una situazione di incertezza e ambiguità della disciplina urbanistica di riferimento. A sostegno dell’assunto, gli appellanti propongono una pluralità di argomenti: – uno testuale , basato sul tenore del provvedimento di approvazione del piano regolatore generale, laddove stabiliva la conferma delle previsioni de piano e delle successive varianti vigenti, nei limiti, perimetrazioni e strumentazione attuativa vigente; – uno grafico , fondato sul rilievo che nella cartografia allegata al piano regolatore generale il suolo in loro proprietà continuava a essere inserito nel comparto di progettazione, venendone poi escluso solo nella tavola allegata al provvedimento successivo di approvazione del piano quadro; – uno […]

Ultra-Ruin: un modello abitativo secondo Marco Casagrande

11/03/2014 – Sulle rovine di un vecchio casale in mattoni, nel bel mezzo della giungla, sul monte Yangming, Marco Casagrande ha reinterpretato il concetto di residenza immersa nella natura. Ultra-Ruin  è il progetto di una residenza privata dall’assetto flessibile, dinamica e aperta alla foresta circostante. Il concept si sviluppa in maniera completamente libera, inseguendo l’idea del ‘rudere’ con l’approccio dell’improvvisazione. Le tecniche costruttive locali e la natura stessa partecipano all’esperienza progettuale, divenendo elementi integranti dell’opera costruita. Il primo prototipo di   Ultra-Ruin  è stato sviluppato nel 2009, dunque, la sua realizzazione costituisce la fase successiva allo studio vero e proprio. La struttura è il risultato dell’aggregazione di spazi multifunzionali, che possono essere utilizzati sia come ambienti domestici sia come spazi destinati alla meditazione.